Madonnina di campagna, gote rotonde, occhi bassi, seduta sopra un trono di sassi sotto un tetto di lavagna, ti riposi col tuo Bambino da chissà quale lungo cammino. Viene a Te una giovane donna con l’ala della sua falce fienale e ti racconta un dolore: e Tu le bendi il cuore e le asciughi gli occhi col grembiale.